User experience_StudioGiano

User experience, perché fa bene al tuo sito?

4 novembre 2016 by admin

Dove andiamo a cena? Come si arriva al negozio? Hai visto le ultime novità della collezione? Per trovare una risposta a domande come queste facciamo ormai sempre lo stesso gesto: prendiamo lo smartphone e accediamo ad internet.

Ogni giorno ci colleghiamo a siti e social network, navighiamo e ci mettiamo alla ricerca di informazioni che possano soddisfare bisogni o curiosità, direttamente dai dispositivi mobile, che teniamo sempre in tasca, nella borsa o sul tavolo. Un gesto che ormai è diventato un’abitudine quotidiana come dimostrano anche i numeri delle ultime statistiche rilasciate in questi giorni da uno dei colossi del web.

User experience e mobile

I dati delle nuova trimestrale Q3 2016 pubblicata da Mark Zuckerberg evidenziano come la soglia degli utenti che ogni giorno utilizza Facebook, accedendovi da smartphone e tablet, sia arrivata ad oltre un miliardo. Una tendenza che nel quartier generale di Menlo Park si attendevano da tempo, tanto che “a fare da traino alla crescita [dell'azienda] è sicuramente il Mobile che ormai risulta essere, da quattro anni a questa parte, l’asse su cui Facebook ha organizzato tutta la strategia”, come scrive nel suo articolo Franz Russo.

Già all’inizio di questo anno We Are Social fotografa come il numero di persone che nel mondo usano dispositivi mobile è cresciuto, rispetto al 2015, del +4% (+141 milioni).

I dati relativi al dispositivo che le persone usano per visitare pagine web mostra, molto chiaramente, come si tenda a usare sempre meno il computer, e sempre più lo smartphone per questo tipo di attività – We Are Social

Ma allora, come garantire agli utenti una buona navigabilità dei nostri siti anche dai dispositivi mobile? A tal proposito vengono in nostro soccorso il responsive web design, che garantisce un’ottimizzazione della visualizzazione e della risoluzione su ogni dispositivo, e lo user experience design.

Quando abbiamo a che fare con un prodotto o un servizio, il nostro giudizio in merito è condizionato notevolmente dall’esperienza di utilizzo che abbiamo vissuto, dando vita a quello che tecnicamente viene chiamato ZMOT. E questo vale anche nel mondo digitale.

Nel momento in cui decidiamo di aprire o ristrutturare un sito web, dobbiamo quindi, sia tener ben presenti le caratteristiche e i bisogni degli utenti e sia il meccanismo dell’esperienza di utilizzo. In tal modo il sito sarà usabile e facilmente accessibile dall’utente finale, garantendo un’ottima user experience attraverso un’impostazione grafica e strategica di contenuti che rispondano al fabbisogno di informazioni e servizi del target di riferimento.


Tag:, , , , ,

Lascia un commento